La nostra storia
Dal 1980 produciamo accessori in filo metallico.

Una storia lunga 35 anni

Con lo spirito imprenditoriale tipico delle regioni produttive del nord est italiano, abbiamo fondato e sviluppato la nostra azienda, che ormai può vantare più di trentacinque anni di vita. Siamo passati da produzioni semplici a prodotti sempre più coordinati, raffinati e tecnologicamente avanzati. Con il progredire delle richieste dei nostri clienti del settore arredo abbiamo costantemente aggiornato le nostre produzioni e la nostra offerta, crescendo sempre di più dal punto di vista organizzativo e culturale. Qui, per sommi capi, una parte della nostra storia.

1980

Luisa e Franco Bonin fondano VIBO S.p.a. ad Arzignano in provincia di Vicenza con l’acquisto del primo capannone produttivo. L’esperienza maturata nel precedente piccolo laboratorio di famiglia, dedicato alla costruzione di griglie e oggetti in filo metallico, è la base per la conversione della nostra produzione che, da adesso, compone un’offerta completa dedicata agli accessori interni per cucine e armadi.

2004

Spostiamo il quartier generale aziendale a Trissino (VI) mentre l’impianto di cromatura viene stabilito a Montecchio Maggiore, sempre in provincia di Vicenza. Progressivamente i processi produttivi necessari al prodotto finito vengono internalizzati, per consentire un controllo qualitativo sempre maggiore.

2013

I plant produttivi e di amministrazione arrivano a 16.000 metri quadrati. Quasi tutte le fasi produttive sono ormai svolte internamente e soggette a rigorosi controlli di qualità. Per molti degli oltre 5.000 prodotti realizzati registriamo i brevetti nazionali e internazionali.

2014

Acquisiamo un ulteriore terreno di 76.000 metri quadrati con lo scopo di ampliare la produzione per rispondere sia alle esigenze produttive e di offerta, sia all’ampliarsi dei mercati che serviamo (circa 70 paesi in tutto il mondo).

2015

Lo sviluppo dell’impresa vede l’entrata nel board di amministrazione della seconda generazione della famiglia. Francesco Bonin viene incaricato di seguire la gestione e sviluppo. Come primo cambiamento vengono implementate e studiate politiche lean di gestione del magazzino e della produzione, che ci consentono di migliorare sia le performance economico-finanziaria, sia quelle più specificatamente legate alla qualità del prodotto.

2018

Stiamo ulteriormente ampliando le aree produttive con la costituzione di un plant dedicato alla lavorazione del legno a Montecchio Maggiore, poco distante dall’impianto di cromatura. Un ulteriore acquisizione di un capannone a fianco alla sede di Trissino, ci consentirà di ampliare ulteriormente gli uffici commerciali e di spostare il reparto dedicato alla lavorazione dell’alluminio e la produzione di scolapiatti. In arrivo anche la linea taglio, punzonatura e piegatura della lamiera.